Bibliografia e Commentario

Dediche insolite

Il caso gioca a volte incredibili scherzi, nel nostro caso affida a delle persone il ruolo di testimone. Non sarà saggio lasciarsi sviare dalle loro quantomeno insolite dediche che paiono provocatorie ma saranno sagge le persone che, dalle loro parole, troveranno motivo di meditazione.

 

 

 TERZO-TESTAMENTO 

TERZO TESTAMENTO X STAMPA e RILEGATURA

 

Realizzando quest’Opera, il risultato è stato quello di sentirmi definire l’Anticristo da persone appartenenti a ogni ceto sociale; si potrebbe pensare che abbiano voluto vedere il Male nella sua massima espressione manifestarsi per mio tramite. La causa di questo convincimento è radicata nel loro inconscio desiderio di contemplare la realtà dal punto di vista di un Dio. Infatti, se di uno solo dei due fosse dimostrata l’esistenza, diverrebbe certa anche l’esistenza dell’altro. Mai confidai ad alcuno di essere l’Anticristo e di voler scatenare l’Apocalisse, ho solo raccontato una storia incredibilmente vera ispirata dalle profezie di individui, venerati come santi, che hanno voluto lasciarle ai posteri. Inquietanti eventi e misteriose circostanze che essi “videro” accadere in un luogo di cui lasciarono pure una accurata descrizione. Nella Zona che corrisponde pienamente a quella descritta, ultimamente si è vista salire l’insofferenza per il giogo di Roma.

Questa storia può far capire quanto assurda sia la posizione di chi afferma di credere in Dio ma si scaglia contro chi semplicemente ripropone quello che è stato scritto per sua volontà in tempi remoti. Pensano che per inconfessabili motivi qualcuno duemila anni or sono sia stato inchiodato sulla croce e non ammetteranno mai che per identici inconfessabili motivi oggi si possa costringere qualcuno ad abbandonare la sua casa e i suoi figli. Dicono che il più importante fenomeno dell’universo sia la presenza del Dio vivente sulla terra rivelato e incarnato in un uomo… è più importante ancora l’incontro tra due dei.

Una donna, che alle volte mi appare come una bambina con la saggezza di una santa, disse: “se certe situazioni accadono a molti individui ciò viene considerato normale, se altre situazioni capitano a una sola persona vengono interpretate come qualcosa di divino o demoniaco. Dice che starmi vicino amplifica le sue percezioni e può immaginare lo stato di consapevolezza conseguente al progressivo avvicinamento di tutti a l’essenza che lei contempla.

L’atto di credere è di per sé creatore e può produrre gli eventi che cambieranno questa realtà. Siate simili agli Dei, scatenate l’Apocalisse col semplice atto di crederla possibile. L’Anticristo? Al lettore, giunto a questo punto, spetta la sentenza. Gli Autori

Pagine: 1 2